Gate, Gate Santa Luzia!

di Francesco Barni

Quante volte abbiamo usato questa simpatica e vezzosa frasetta, nel momento in cui, da bambini aprivamo gli occhi la mattina di ogni tredici Dicembre?? Diciamoci la verità, ripensando a quei tempi ci riempiamo di un profondo senso di malinconica nostalgia; eppure, a tutt’oggi, il rito si ripete, la tradizione continua. In un periodo dove i valori sono in continua ed evolutiva perdizione, e mentre veniamo continuamente bombardati da opinabili certezze, si sente il bisogno di un ritorno alle origini, di punti fermi, di certezze, di qualcosa che si ripeta, sia genuino e ci dia sicurezza. Nella nostra bella comunità Trentina c’erano e, Deo Gratias, ci sono ancora, moltissime realtà tradizionali che hanno a cuore il mantenimento di queste usanze, al fine di preservare la cultura, religiosa e non, che si è formata in tutto questo tempo, e che ha dato origine al nostro territorio. Prendiamo in esame, dato che siamo in periodo pre-natalizio, quella che viene definita come la famosissima “STROZEGA DE SANTA LUZIA”, e precisamente quella del luogo d’origine del sottoscritto: PERGINE VALSUGANA.

A scanso di equivoci, chiariamo subito che esistono molte varianti di questa simpatica ritualità, tipica più del Nord Italia che di altre zone; La centralità di questo evento sta proprio nell’avvicinare i ragazzi, alla figura di SANTA LUCIA, martire cristiana, perita durante le persecuzioni Dioclezianee, il 13 dicembre del 304. A Pergine, è ormai tradizione aspettare il tardo pomeriggio del 12 Dicembre, e, partendo dall’Oratorio del nostro Paese, seguire il percorso che porta fino in Piazza Municipio, dove avverrà l’atteso incontro con la Santa protettrice degli occhi e dei non vedenti.

La particolarità di questa inziativa sta proprio nella modalità di richiamo che le famiglie dovranno utilizzare per chiamare a sé la nostra dispensatrice di doni e dolciumi vari.

Ed ecco entrare in gioco la famosa “STROZEGA”, o “STROZEGADA” in alcuni comuni limitrofi( non essendoci un corrispettivo italiano usiamo sempre il termine dialettale Perzenaitro, che adoriamo), la quale consiste nello trascinare dietro di sé un cordone od uno spago a cui saranno legati dei barattoli o delle scatolette vuote, in maniera da far risuonare questo allegro e assordante frastuono per tutta la durata della festa. Partendo alle ore 16.00 dall’oratorio, le famiglie attraversano tutto il centro cittadino trascinando questi simpatici barattolini alternando momenti di goliardica gioia, a richiami vocali sul genere di : VIENI VIENI SANTA LUZIA. La piccola processione arriva fino alla Piazza del Municipio dove, di solito verso le ore 18.00 arriva, su di un piccolo carro, la tanto attesa Santa Lucia, ricoperta dal classico, velo, di bianco vestita, con una bella saccoccia piena di mandarini, noccioline e, perché no, anche qualche dolcetto da dispensare a grandi e piccini. Una cosa semplice, che crea atmosfera e che mantiene appunto quella cultura ormai persa delle nostre radici. Una manifestazione positiva, un’occasione per stare insieme e prepararsi al Natale in arrivo con spirito nuovo e cuore più leggero.

Sembra sempre molto facile criticare le nostre antiche e, secondo molti, bigotte tradizioni, mentre nello stesso tempo si lascia spazio a nuove festività come Halloween, provenienti da altri paesi, nell’emblema del meltingpot, della globalizzazione totale, e della cancellazione del passato.

Proprio per questo dobbiamo forse provare a fare un passo indietro e ricominciare da queste piccole cose, da queste piccole consuetudini che ci permettono di rivivere ancora ciò che ci ha fatto crescere con l’idea che Tradizione voglia dire cultura.

GATE GATE SANTA LUZIA, gridiamolo forte, ora più che mai!

Da La Spada di Damocle di ottobre 2016

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...